Yogendra: Jacopo Ceccarelli, yogi & ricercatore entusiasta: Niente... e tutto ricomincia più lentamente!

Fermati!!! Fermati un attimo! E se ti va... facciamolo insieme...

Correre e fare tutto di fretta è la malattia del nostro secolo! Allora la soluzione è fare delle brevi ma qualitative pause :-)

Piangere fa bene... ma solo se lo sai fare bene!

Quando eravamo piccoli, almeno ai miei tempi, ci dicevano di non piangere, ci insegnavano che piangere è "una cosa da femminucce" portandoci a credere che questa naturale funzione psico-fisiologica fosse una cosa sbagliata. E invece...

 

Piangere fa strabene ma è importante farlo nel modo giusto poichè esiste una profonda differenza tra le lacrime che scendono perchè non accettiamo un disagio e quelle che fluendo ci aiutano a vivere il disagio e superarlo.

La Paura del Giudizio: come liberarsene

Tutti siamo più o meno influenzati dal giudizio altrui... è normale ma se ne può uscire imparando a fregarsene di quello che pensano gli altri!

 

A volte le nostre scelte sono influenzate da quello che pensiamo che gli altri pensino di noi... Che fatica! Tutto più facile se ascoltiamo il nostro cuore... vediamo perchè conviene:

Giusto o Sbagliato? Un modo sbagliato di ragionare...

Ragionare in termini di Giusto o Sbagliato non è la cosa migliore da fare... davvero!

 

L'Intuizione si ferma, il Dogma avanza, la mente si chiude e mille possibilità di agire in modo appropriato svaniscono nel nulla...

Lasciali Andare: liberati della ferita abbandonica

La cosa interessante che riguarda il sano atteggiamento del "lasciar andare" è che può essere applicato sia in situazioni positive che in situazioni negative!

 

Per fluire con la vita infatti puoi lasciarti andare alle cose positive come per esempio al Divino, alla luce interiore, all'amore incondizionato.... ma puoi anche lasciar andare le persone che

Abbandono: tre consigli su come raggiungerlo

L'Abbandono è una tappa fondamentale del lungo viaggio che ci porta dalla condizione di intenso legame con la vita materiale alla condizione di "libertà spirituale". Ma cos'è l'Abbandono?

In pratica è la capacità di lasciar andare il controllo che a sua volta si basa sulla paura. Praticare l'Abbandono quindi è una cosa molto benefica per chi vuole emanciparsi a livello profondo e vivere una vita più ricca e luminosa.

Un sano distacco: come raggiungerlo

Tutti i Maestri Spirituali parlano di Non Attaccamento... ma sarà davvero possibile raggiungerlo? Io ho la mia opinione al riguardo...

Se l'Attaccamento è una funzione vitale utile al mantenimento della specie, ci deve per forza essere qualcosa che ci aiuta a regolare questa funzione ed evitare di esserne sopraffatti.

Ecco come prendere una decisione saggia in 3 secondi

Il modo migliore per prendere decisioni è ascoltare il Cuore... eh si ma non è facile!

Allora un pizzico di urgenza può aiutarci a entrare velocemente in ascolto e sentire cosa vibra veramente nel Cuore: nel video ti spiego bene come fare! 

Questa è una "tecnica" ispirata al mitico Bob Marley che molti conoscono come un cantante piuttosto frikkettone ma che in realtà era soprattutto un uomo che percorreva con grande sincerità un percorso spirituale.

Halloween: un'occasione per iniziare a meditare sulla morte :-/

E come ogni anno Halloween si presenta alle porte... ormai è diventata la festività più coinvolgente seconda solo al Natale... ma perchè?

 

 

Prova subito Gioia con questo trucco... spirituale!

Stai facendo di tutto per stare bene, per avere le cose importanti della vita, per raggiungere soddisfazione e per migliorarti... Sei sulla strada giusta!

E allora ti meriti costanti premi per questo! Si perchè nella vita ti impegni, fai rinunce, lavori sodo... e come si dive prima il dovere si ma poi... il PAB: Piacere a Bomba!

Tu non hai la sensazione che tutto vada di corsa e per fare le cose ci voglia più energia? Il mondo corre corre corre... ma dove corrono tutti? Siamo tutti indaffaratissimi e spesso ci dimentichiamo di fermarci per fare una sana pausa. Una paura ristoratrice.

Ecco 4 abitudini che diluiscono la concentrazione

Mi ritrovo spesso a parlare con persone che praticano la meditazione o si accingono ad intraprendere questo tipo di percorso per la propria crescita spirituale e personale.

Inutile dire che ognuno ha i suoi modi di approcciarsi alla pratica della meditazione e che forse questo è prprio il bello, la diversità, le molte possibilità, ecc.

Ci sono però alcune cose che mi piace condividere quando insegno o parlo della meditazione: si tratta di errori tipici in cui è facile incorrere quando cerchiamo di creare quel comfort necessario a staccare la spina per sedersi in tranquillità e immergersi negli spazi più profondi e ampi della mente al fine di espandere la coscienza.

Ho avuto la fortuna di essere iniziato ed "educato" alla pratica della meditazione da monaci indiani della tradizione del Tantra che non smettevano mai di sottolineare quanto sia importante divenire indipendenti dagli accessori che sia in tempi antichi che moderni si associano a questa pratica, per esempio: